mercoledì 28 gennaio 2009

NAIF@Sanremo.59 ... considerazioni e ... vittoria!?!

NAIF non ce l'ha fatta!

Come promesso qualche giorno fa e facendo uno strappo alla regola secondo la quale in questo blog le emozioni provenienti dalla musica NAIF sono trasposte sempre in modo positivo, vorrei lasciarmi andare in modo composto :) ad alcune considerazioni circa la gara di Sanremo sul Web (Sanremo.59).

Premetto che quelle che seguono sono considerazioni del tutto personali fatte da chi vive di musica, ma da "ascoltatore" (con l'anima ed il cuore) e non da addetto ai lavori. Ovviamente alcuni commenti risulteranno scontati o banalmente ingenui, ma ci tengo comunque a portare queste riflessioni qui sul NAIFUNKLUB (il luogo di perdizione delle mie emozioni).

Antefatto (pubblicato dal sottoscritto sul blog di Sanremo.rai.it)

Sanremo.59 è innanzitutto una eccellente iniziativa per premiare molti artisti ITALIANI in quello che è il festival(o è sempre stato considerato essere) della massima espressione della canzone italiana. Questa volta l’iniziativa web farà centro perchè valorizzerà non solo una decina di artisti, ma molti di più... Personalmente trovo NAIF completa sotto tutti i punti di vista e la sua stupenda e struggente UCCIDIMI è un perfetto pezzo ‘da Sanremo’ ... per una artista polistrumentista, compositrice e performer che ha nelle sue corde (e nella sua esperienza) una moltitudine di esibizioni da brivido...

Considerazioni ad oggi:

Non ritengo correttissimo gestire una competizione via web con un televoto. Si sa, il business è padrone dei nostri corpi, ma non essendolo dei nostri cuori si dovrebbe trovare una soluzione intermedia. E' giusto dare il giusto valore al lavoro fatto da chi gestisce il "dietro le quinte" della competizione, ma è anche sacrosanto fornire una interpretazione veritiera e sensata alla classifica. In quest'ottica, la gara è una "gara di canzoni" ed è quest'ultima a dover essere premiata. Questo può essere fatto in modo corretto solo puntanto sulla fruizione del video da parte di tutti; sfido chiunque nel trovare anche solo una manciata di votanti che abbia visto tutte le performance (anche per intrinseci limiti dello streaming via web ... spesso la rete è risultata intasata); sarebbe stata una buona cosa definire una giuria (popolare o tecnica ... o entrambe le cose) "obbligandola" a vedere e sentire tutti i pezzi e votare secondo coscienza.

Di fatto non apportando questi accorgimenti, ma basandosi unicamente al televoto (ribadisco sarebbe stato più coerente utilizzare un "mezzo di votazione" via web... che sarebbe stato ovviamente meno renumerativo!) si spingono i votanti a dare la propria preferenza all'artista più che al brano... Come dire: vince chi fa più spam ed esorta più conoscenti (o fans) a votare... e non voglio fare altre considerazioni, ma ognugno può trarre le conclusioni che più pensa consone al "bel" mondo che fa girare la "musica" [ovvero ogni settore artistico (e non) dove ci sia del business...].

Qui ho raccolto dal blog di Sanremo alcuni commenti (quelli meno censurabili anche se, a volte, un pochino forti) nei quali si possono rispecchiare alcune delle mie considerazioni fatte sopra:

--> Link riferito <--
Credo non sia sbagliato avere amici che sostengono gruppi e cantanti, lo hanno sempre fatto, magari li han fatti conoscere ad altre persone, diffondendo buona musica ed emozioni… chissà se questo metodo di votazione darà davvero l’opportunità di emergere a chi davvero merita e continua a mettercela tutta, considerando le piccole vittorie come dei nuovi punti di partenza e non come traguardi, continuando a metterci grinta, passione e sacrificio. [...]

--> Link riferito <--
Credo che questo metodo di votazione sia quanto di peggio si potesse avere!
mi sono ascoltato praticamente tutte le band in concorso e nelle ultime 30 posizioni ce ne sono diverse che potrebbero tranquillamente vincere… e, purtroppo, stanno in fondo non perchè quelle davanti siano più brave…
questa dovrebbe essere la gara canora che premia i migliori, non il concorso di una localaccio dove si il diritto al voto si acquista.

vabbè, vinca il più ricco!
possibilmente anche bravo..


--> Link riferito <--
Di questo concorso on line NESSUNO sa nulla, ci sono delle belle canzoni in gara e sarebbe giusto dare un po’ di spazio a tutti, Sanremo è una manifestazione importantissima seguita da milioni di spettatori (senza contare gli italiani all’estero), una trovata davvero innovativa sarebbe stata quella di mandare in rotazione su rai 1 qualche video al giorno, rubando qualche minuto alle trasmissioni ma dando un po’ di speranza alla musica italiana che sta morendo! Senza un minimo di pubblicità questo concorso rimarrà solo un’arena in cui si battono i familiari e gli amici dei musicisti. Rifletteteci

--> Link riferito <--
Spero che di questi 90 artisti on line venga fatta una specie di Compilation o che diano la possibilità di un acquisto on line delle mp3…il livello come ho detto è alto, più di quello di alcuni artisti definiti “big”…mi rivolgo a chi coordina l’evento:
“Avete capito che Sanremo è questo???…è musica che cambia…anche la nostra amata “musica italiana” si evolve, si contamina…ed è questo che dovreste promuovere!!!”…bellissima l’idea della web classifica ma fate in modo che questo abbia una ulteriore evoluzione per far conoscere questi ragazzi in Italia….”
Spero infine che quest’anno Sanremo anche nella scenografia si spettacolo…sia “live” nel senso più vero e spontaneo e forte del termine…che musica testi e immagini colpiscano gli spettatori per fargli esclamare dopo cinque giorni: “Cavolo è già finito?!”

W la musica italiana…quella buona però!!!


--> Link riferito <--
Qualcuno ha creduto che ci fosse un opportunità per chi si fa da se e chi è sconosciuto e che magari vale, purtroppo siamo nel nostro piccolo paese dove tutto è come è. Chi conosce e chi ha i soldi va avanti, agli altri tanti saluti. Mi rammarica vedere che i ragazzi spendano in questo giochino i loro soldi e le loro speranze, ma questo è il nostro essere ed il nostro malessere.

“Il tempo è venuto di riaffermare il nostro spirito durevole; di scegliere la nostra storia migliore; di riportare a nuovo quel prezioso regalo, quella nobile idea, passata di generazione in generazione: la promessa mandata del cielo che tutti sono uguali, tutti sono liberi, e tutti meritano una possibilità per conseguire pienamente la loro felicità…..
Le nostre sfide potrebbero essere nuove. Gli strumenti con i quali le vinceremo potrebbero essere nuovi. Ma quei valori da cui dipende il nostro successo -lavorare duramente e onestamente, il coraggio e la correttezza, la tolleranza e la curiosità, la lealtà ……. - queste cose sono vecchie. Queste cose sono vere.”


In conclusione, rimango della mia idea iniziale: Sanremo.59 è innanzitutto una eccellente iniziativa per premiare molti artisti dall'indiscutibile talento offrendogli una importante vetrina per il proprio futuro.

NAIF ce l'ha fatta!

1 commento:

giadatea ha detto...

se l'intento fosse stato quello di valorizzare sanremo, allora sarebbe stata comprensibile la presenza di Naif. Se l'intento è quello di finanziare un meccanismo morboso e clienterale, mi aguro che Naif sia lieta di non farne parte.